Luigi Pellegrin – Visioni di Architettura – Pisa 2015

collaborazione video-fotografica

 

01_9567.jpg01a_9838.jpg02_9833.jpg03_9836.jpg04_9574.jpg05_9566.jpg06_9558.jpg07_9560.jpg08_9550.jpg09_9586.jpg10_9552.jpg11_9854.jpg12_9514.jpg13_9503.jpg14_9519.jpg15_9527.jpg16_9535.jpg17_9877.jpg18_9529.jpg20_9869.jpg21_9882.jpg

 

Ideazione e organizzazione :

Associazione Pisastudium – Letizia Badalassi, Massimo Fiorido, Giovanni Giusti, Alessandro Tolaini, con Massimiliano Arenare, Carlo Alberto Arzelà, Monica Bracci, Andrea Gasperini, Andrea Giglia, Maria Antonietta Nieddu, Chiara Porroni, Massimo Scacco
Studio Bianchi – Sergio Bianchi, Elisabetta Straffi, Valeria Menculini, Roberto Ruggeri, Vincenzo Labellarte – www.studiobianchiarchitettura.com
Chiara Pellegrin
AIAC – Associazione Italiana Architettura e Critica

sito web: Associazione Pisastudium

 

Video Credits:
Lavinia Baroni_FosterKill – regia, riprese esterne, editing e postproduzione
Vincenzo Labellarte – riprese
Sergio Bianchi – interviste

 

Luigi Pellegrin è una delle personalità più significative dell’architettura organica italiana. Cogliendo lo spunto dalla mostra “Copiare Saturno” allestita a Roma nel 2014 sull’attività di questo eclettico e visionario architetto, l’Associazione Culturale Pisastudium, con Studio Bianchi, Chiara Pellegrin e AIAC – Associazione Italiana Architettura e Critica, organizza a Pisa una mostra ed un convegno per far conoscere meglio l’architettura di Pellegrin, la sua poetica, i suoi intenti.

Il legame di Pellegrin con Pisa è indissolubilmente associato al complesso scolastico Concetto Marchesi, straordinario ed emblematico esempio della trasposizione in concreto delle visioni progettuali dell’artista. Ulteriore finalità della mostra è quella di stimolare, nel più ampio pubblico possibile, una visione informata e consapevole, senza pregiudizi di sorta, di questo importante oggetto urbano.

Al nucleo dei disegni presentati a Roma nella mostra Copiare Saturno si affianca una sezione riguardante l’architettura disegnata e costruita da Pellegrin, ed in particolare l’esperienza maturata a Pisa nella realizzazione del complesso Concetto Marchesi, con uno sguardo ai progetti selezionati di altri gruppi partecipanti al concorso. La mostra è accompagnata da un video appositamente realizzato con significative testimonianze e contributi sulla persona e l’opera di Pellegrin, tra cui un intervento di Massimiliano Fuksas.

A fianco della mostra il convegno di studio sulla figura e sull’opera di Pellegrin, con un’attenzione particolare all’architettura scolastica da lui realizzata, che vede la partecipazione di autorevoli personalità del mondo culturale e scientifico a livello nazionale, tra le quali segnaliamo Furio Colombo, Luca Zevi, Luigi Prestinenza Puglisi, Alessandra Muntoni /Gruppo Metamorph, Luciana Menozzi, Massimo Dringoli e Luca Lanini.

In parallelo è allestito un presidio informativo presso il Concetto Marchesi, mediante la creazione di un percorso di visita del complesso che sappia adeguatamente narrare il contrasto tra le intenzioni e l’esito di questa vicenda durata 40 anni.

L’iniziativa gode del Patrocinio della Provincia di Pisa, del Comune di Pisa, degli Ordini professionali degli Architetti e degli Ingegneri di Pisa, del D.E.S.T.eC (Dipartimento di Ingegneria dell’Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni) dell’Università di Pisa.